6 passi per ottenere testicoli grandi e grossi

Benvenuto nella terza ed ultima parte di questa trilogia dedicata alla  la salute e la dimensione dei testicoli. Oggi parleremo del perché sia importante avere testicoli grandi e duri e di cosa fare per ottenerli.

Bando alle ciance, partiamo subito.

NOTA: Questo articolo fa parte di una serie di 3 dedicati alla salute dei Testicoli

Testicoli grandi e testicoli piccoli: quali sono le differenze?

Faccio un esempio per semplificare la cosa. I testicoli lavorano come una fabbrica:

  1. Entra la materia prima (principalmente colesterolo per il testosterone; un’enormità di altri composti ed elementi per lo sperma)
  2. Arrivano i comandi dal “capo” (il cervello ed in particolare l’asse ipotalamo-ipofisi che invia LH per il Testosterone e FSH per lo sperma)
  3. I Testicoli si attivano e convertono la materia prima in prodotto finito (testosterone e sperma)

Nonostante questo processo in realtà sia estremamente complicato e regolato finemente da centinaia di variabili, non è difficile immaginare un concetto tanto ovvio semplice quanto ovvio.

Testicoli grandi sono in grado di accogliere più materia prima e di trasformarla con più efficienza (sempre se il “capo”, ovvero il cervello, è d’accordo…) di testicoli piccoli.

Avere testicoli grosi significa poter produrre più sperma e quindi maggiore fertilità

Come risultato otteniamo più Testosterone e più spermatozoi. In poche parola più capacità di conquistare e fecondare la femmina e tramandare così i propri geni ai posteri. E ci avviciniamo alle caratteristiche tipiche dell'uomo ad alto testosterone

Quindi un grosso paio di testicoli fanno due cose molto importanti:
  1. Creano la potenza sessuale in un uomo
  2. Permettono questo aumento di potenza producendo un abbondanza di ormoni androgeni, come Testosterone e DHT

Perciò un uomo con i testicoli grossi avrà quasi sicuramente livelli maggiori di questi ormoni sessuali di un uomo con testicoli piccoli. Da cui una maggiore mascolinità, prestanza fisica e superiorità in praticamente tutti i campi.

Ecco perché un uomo molto abile e di successo, oppure un eroe dell’antichità, viene in genere definito “un uomo con le palle”. Mentre di converso un uomo poco coraggioso ed arrendevole viene per l’appunto definito “senza palle”

Avere testicoli grandi da un grosso vantaggio evolutivo su chi ha testicoli piccoli

Tutto quello che ho descritto fin qui e negli articoli precedenti naturalmente è consolidato da numerosi studi effettuati sui primati, animali da cui discendiamo e che più degli altri hanno una struttura sociale simile alla nostra.

Gli studi su gorilla, scimpanzé, scimmie e mandrilli hanno dimostrato che i maschi alfa di tali specie producono più Testosterone dei loro compagni di clan di rango inferiore. Essi inoltre si riproducono più spesso, fanno più figli e vincono più battaglie nella vita (FONTE)

Questo circolo di dominanza, riproduzione e produzione di ormoni è tutta guidata dai testicoli.

Infatti i maschi alfa di tali specie sono quelli dotati dei testicoli più grandi.

E’ naturale perché le gonadi creano gli ormoni steroidei, lo sperma e l’attitudine tipica di un maschio Alpha di ambire al meglio.

La cosa più affascinante è che quando all’interno di un branco avviene una competizione tra i maschi per accaparrarsi le femmine migliori, il maschio più forte diventa il maschio alfa. Ed in quel momento i suoi testicoli cominciano a crescere, iniziando a produrre più Testosterone (FONTE, FONTE)

Vorrei farti riflettere su questo dettaglio: è proprio l’atto di ottenere lo status di “Alpha” a donare a questi maschi maggiore vantaggio su tutti gli altri.

Non sei un uomo Alpha? Puoi sempre diventarlo…

Mi spiego: è evidente che ci sia una componente genetica assolutamente non trascurabile.

Abbiamo visto come nell’uomo ci siano membri della specie più mascolini per Natura (ricordi il Digit-Test dell’articolo precedente?). Ovviamente la stessa cosa vale anche per i primati da cui discendiamo.

Tuttavia il fatto che i testicoli aumentino la loro dimensione e la produzione di Testosterone DOPO aver ottenuto lo status di Alpha ha un significato molto profondo ed importantissimo.

Significa infatti che la Natura ricompensa il rischio, la competizione e la ricerca delle femmine migliori dando al maschio che le ottiene testicoli più grandi e più Testosterone (oltre che maggiore sperma).

Se ci pensi è una bellissima notizia.

maschio-alpha-dominante

Significa che anche se non siamo nati con le migliori condizioni genetiche possiamo comunque ambire al meglio dandoci da fare per primeggiare nei nostri ambiti.

Possiamo dire che è un metodo altamente Democratico e Meritocratico di assegnare a chi se la sente ed è disposto a rischiare i migliori vantaggi (un po’ come avviene per chi tenta la strada imprenditoriale. E’ dura, durissima. Ma chi riesce guadagna 10 volte le cifre di un dipendente, soprattutto perché in pochi vogliono farlo)

In realtà tutto ciò rientra perfettamente all’interno del Grande Disegno ordito da Madre Natura per promuovere la sopravvivenza della specie.

Se per qualche motivo il maschio Alpha viene rimosso dal branco (da una caduta, una malattia, un ferimento ecc…), colui che ne prende il posto subisce un aumento pazzesco del testosterone!!

Insomma, la Natura ha reso questo ormone un fondamentale requisito per la sopravvivenza della specie. Il capo, per rimanere capo e condurre al benessere (alla sopravvivenza) i suoi cari, viene automaticamente provvisto di più Testosterone.

Come ingrandire i testicoli?

Veniamo al dunque. E’ giunto il momento di chiedersi: come aumentare la grandezza dei testicoli?

Abbiamo visto infatti che la Natura consente questo fenomeno (entro certi limiti fisiologici) a patto che ci sia la volontà di farlo. Ho selezionato 6 possibili modi naturali per aumentare la grandezza dei testicoli. Eccoli qui:

MODO 1: Evita il Testosterone Esterno

Per prima cosa escludiamo la soluzione più semplice: assumere testosterone esterno. Avviare una terapia sostitutiva del Testosterone è a mio avviso molto deleterio nel momento in cui si hanno i testicoli piccoli.

Questo perché nel momento in cui assumiamo testosterone esterno, l’asse HPg (ipotalamo-ipofisi-gonadi) autoregola la produzione interna di Testosterone diminuendo la produzione di GnRh (ormone di rilascio delle gonadotropine) e di conseguenza abbassando LH e più a valle il Testosterone.

Infatti se l’ipotalamo recepisce un livello di Testosterone maggiore di quello che LUI ritiene adatto alla condizione psicofisica dell’individuo (livello divenuto maggiore in seguito all’assunzione di T esterno) automaticamente abbassa la produzione interna.

Risultato? I Testicoli diventano ancora più piccoli!

E’ quello che avviene tipicamente nella atrofia testicolare da steroidi che colpisce alcuni bodybuilder dopo un ciclo di anabolizzanti.

P.S: Naturalmente solo il tuo dottore è in grado di dirti se è bene o meno assumere testosterone esterno

Molti culturisti soffrono di atrofia testicolare da Steroidi

Atrofia testicolare da Steroidi…

MODO 2: Dormi di più

Uno Studio dai ricercatori dell’Università della Danimarca del Sud ha scoperto un interessante correlazione tra la qualità del sonno e la dimensione dei testicoli.

I ricercatori hanno intervistato circa 1000 uomini relativamente alle loro abitudini notturne, alle interruzioni del sonno ed agli orari ed hanno poi misurato la dimensione dei testicoli di questi uomini, oltre alla conta degli spermatozoi.

Quello che hanno scoperto è che gli uomini sofferenti di insonnia, quelli che vanno a letto tardi e quelli che dormono in modo disturbato hanno una conta degli spermatozoi inferiore del 29% ed una dimensione dei testicoli in media minore del 10%.

Quindi dormire poco è un grave errore per il Testosterone

L’articolo conclude dicendo che i dati possono essere letti in entrambi i sensi: “chi dorme male ha testicoli più piccoli, ma d’altra parte potrebbero proprio essere i testicoli piccoli ad indurre un sonno peggiore.” Inoltre chi soffre di testicoli piccoli è “statisticamente” più portato ad avere abitudini non corrette anche in altri settori della vita.

MODO 3: Migliora il tuo profilo ormonale

Aumentare il proprio Testosterone in maniera Naturale è sicuramente un ottimo metodo per aumentare la dimensione dei propri testicoli. Questo perché:

  • Aumentando la produzione di Testosterone automaticamente si migliora la salute dei testicoli
  • Molte delle tecniche necessarie per aumentare il Testosterone sono estremamente benefiche anche per i testicoli.

Diciamo che una volta presa la decisione di intraprendere il percorso per aumentare il Testosterone in modo Naturale, sia la destinazione, sia il viaggio aiutano nell’impresa di migliorare la mascolinità e aumentare la dimensione dei testicoli.

Questo sito naturalmente si pone proprio questo obiettivo e sei interessato il primo passo da fare è iscriversi alla newsletter

MODO 4: Evita le cure parentali “eccessive”

Un altro studio mostra un risultato sorprendete: gli uomini che hanno figli e che trascorrono molto tempo con loro risultano essere quelli con i testicoli più piccoli.

Una delle poche cause di Testosterone Basso che vale la pena di accettare...

Una delle poche cause di Testosterone Basso che vale la pena di accettare…

I ricercatori della Emory University hanno intervistato 70 padri di figli di 1 o 2 anni. Poi hanno intervistato anche le rispettive mogli chiedendo della partecipazione dei padri nelle cure parentali. Infine hanno misurato il livello di Testosterone e la dimensione dei testicoli di questi uomini.

I risultati hanno mostrato che i padri più “presenti” hanno un livello di Testosterone minore e dimensione dei testicoli più piccole.

Non è una novità… sono molti gli studi che dimostrano quanto le cure parentali influiscano sulla produzione di Testosterone (abbassandola) e quanto invece i padri “assenti” abbiano un Testosterone più alto.

Tuttavia questo è il primo studio che esamina specificamente la dimensione dei testicoli.

Addirittura gli scienziati si sono resi conto che “la dimensione dei testicoli è inversamente proporzionale con l’attività cerebrale deputata alle cure parentali” (FONTE). Perciò gli uomini con testicoli piccoli potrebbero essere padri migliori (ma amanti peggiori).

Ecco cosa dicono gli scienziati: “stiamo ipotizzando che le dimensioni dei testicoli guidino il modo in cui un padre si comporta. Tuttavia è anche probabile che sia il comportamento di alcuni uomini particolarmente inclini a prendersi cura dei figli, a diminuire la dimensione dei loro testicoli.”

MODO 5: Comportati da uomo

Dal punto precedente discende una conclusione importantissima, confermata dalle parole stesse di chi ha condotto l’ultimo sperimento citato: “Il comportamento influenza la biologia e la biologia influenza il comportamento. Sappiamo con certezza per esempio che il Testosterone si abbassa quando un uomo diventa padre”

Il comportamento influenza la biologia e la biologia influenza il comportamento

Non è facile capire quale tipo di ripercussioni possa avere questa dinamica sulla società e sulle vite dei singoli. Né voglio certo essere io a stabilire se sia giusto o meno essere un padre “molto presente”.

Mi limito però a fare una considerazione: la Natura ha deciso che debba essere la Donna ad essere “più abile e fornita di strumenti adeguati” per le cure parentali. Mentre l’uomo è “più attrezzato” per compiere lavori di fatica, pericolosi e dove sia richiesta maggiore competizione.

La società moderna sta completamente stravolgendo questa “regola” proponendoci donne manager in carriera e uomini a casa ad occuparsi dei figli. E’ inevitabile che tutto ciò abbia delle conseguenze profonde sulla vita sessuale e sociale di tanti uomini. Senza contare che le ripercussioni sono praticamente certe nel momento in cui si parla ossessivamente di “quote rosa” e “parità dei sessi” de-mascolinizzando posizioni lavorative che sono sempre state tipiche dell’uomo.

Queste cose devono cambiare se vogliamo testicoli grandi e grossi

Queste cose devono cambiare se vogliamo testicoli grandi e grossi

E questo non perché l’uomo sia particolarmente egoista e cattivo ma perché è la Natura ad aver stabilito che le cose andassero così.

Spesso si dice che la donna di un tempo fosse tenuta distante dai lavori di potere perché “inferiore”. In realtà alla donna di un tempo non fregava nulla delle posizioni di potere perché desiderava maggiormente dedicarsi alla cura della famiglia e della prole.

La prima conseguenza di queste politiche globali di “femminismo a tutti i costi” è proprio una diminuzione della dimensione media dei testicoli dell’uomo, che porta a:

  • diminuita produzione di Testosterone e quindi minore mascolinità
  • diminuita produzione di sperma e quindi calo della fertilità

Alla luce di questi dati è ovvio che poi non esistano più “gli uomini di una volta”.

Che fare quindi? Opporsi a questa presa di potere femminile. Darsi da fare senza accettare supinamente queste condizioni e rendersi conto che il comando in casa, sul lavoro e nei vari gruppi sociali appartiene a noi uomini.

Questo è vero sia al lavoro che nella vita di coppia​

MODO 6: Competi per le donne

Gli scienziati hanno scoperto cose molto interessanti mentre studiavano il comportamento e la stagione dell’accoppiamento nei branchi di alci, cervi e antilopi (FONTE, FONTE, FONTE)

Quando la stagione degli amori prende il via i maschi combattono uno con l’altro per garantirsi l’accesso alle femmine più fertili. Il vincitore finale di queste lotte ha diritto esclusivo di accoppiamento con il suo harem fino a quando riesce a combattere e sconfiggere gli altri maschi.

Una cosa interessante è che durante questo periodo il Testosterone nel sangue dei maschi di questi animali raddoppia in quantità. E questo produce come risultato un incremento enorme nel peso e nella circonferenza dei testicoli di questi animali.

Come si può facilmente pensare, non può avvenire niente di diverso…

Questo fa anche si che la produzione di sperma aumenti a dismisura. E così questa competizione tra i maschi unita al periodo di fertilità delle femmine fa sì che la popolazione di questi branchi si riproduca e prosperi.

Grossomodo questo è anche il meccanismo che dovrebbe avvenire nell'uomo… Piacere alle donne da un grande vantaggio in termini di Testosterone e mascolinità

competizione per le donne

Ora… i tempi della forza bruta sono spariti da un pezzo, però c’è un metodo molto veloce che puoi mettere in pratica e che si basa sugli studi scientifici condotti sui primati. Nelle popolazioni di scimpanzé e gorilla, gli individui che competono maggiormente per le femmine hanno testicoli più grandi di quelli che non competono (FONTE, FONTE)

Perciò già da oggi stesso:

  • se sei single inizia a darti da fare ed a metterti sul “mercato” per trovare nuove partner
  • se sei in una relazione il modo migliore per simulare ciò è chiedere alla propria partner un favore sessuale “nuovo ed inaspettato”

La ragione per cui accade questo è che ad ogni evento sessuale “nuovo e differente” corrisponde un marcato aumento della Dopamina. La Dopamina è l’ormone della Motivazione ed è fondamentale per la Libido, tanto che chi soffre di Calo del Desiderio ha spesso problemi proprio con la Dopamina.

MA la Dopamina ha anche la capacità di attivare gli spermatozoi incrementando notevolmente la loro motilità (FONTE, FONTE) e di spingere i testicoli ad incrementare la produzione di sperma (in concerto con molti altri ormoni)

Conclusioni

Siamo giunti alla fine di questo lunghissimo capitolo sulla dimensione e sull’importanza dei testicoli. Ti invito nuovamente a prestare tutta l’attenzione che puoi ai tuoi testicoli, a curarne dimensione e salute, a valutarli con i vari test che ti ho mostrato.

Sono la sede della nostra mascolinità. La cosa più preziosa che abbiamo.

Al tuo Testosterone!

  • Roberto ha detto:

    Ma le ridotte dimensioni dei testicoli degli uomini-padri che si prendono cura dei propri figli e’ la causa o l’effetto?
    Io,sinceramente,sulla scorta di ciò che ho appreso da fonti scientifiche,credo che siano i testicoli piccoli una condizione predisponente e non che questo comportamento influisca negativamente sulle dimensioni delle gonadi maschili.O addirittura inibisca la produzione di testosterone…

    • TestosteroneLibero ha detto:

      Ciao. Bella domanda!

      In realtà sono vere entrambe le cose.

      Una cosa che ho imparato e che è estremamente interessante è che “la biologia influenza il comportamento ed il comportamento influenza la biologia”
      Questo è particolarmente vero per il Testosterone (ma non solo) dato che comportarsi in un certo modo ha un impatto ENORME sulla produzione di Testosterone.

      Per esempio vivere una situazione lavorativa stressante ed opprimente è un modo FATALE per deprimere il proprio testosterone.
      Mentre invece per esempio lavorare in un ambiente ricco di donne ed adottare un comportamento volto al flirt (senza necessariamente poi… mettere in atto situazioni potenzialmente stressanti per la vita familiare) è un modo eccellente per aumentare tantissimo il Testosterone.

      Venendo alla questione “cure parentali” anche qui la relazione è in entrambe le direzioni.

      Sicuramente alla Natura (che predilige sempre la sopravvivenza della specie) conviene avere individui di sesso maschile meno inclini alle attività tipicamente “guerriere” tipiche di un uomo ad alto Testosterone. Pensiamo per esempio a quegli uomini che magari non andavano a caccia ma rimanevano a difesa delle donne nella tribù. Oppure ai “pensatori”, individui con grandi capacità intellettuali dediti per natura ad essere meno inclini alla lotta fisica ma ovviamente fondamentali per il progredire della società.

      Qui in questo blog tuttavia parliamo di ciò che non va come dovrebbe andare. O meglio, la mia missione è quella di far capire all’uomo moderno quanto la società abbia stravolto in peggio le sue abitudini e le sue qualità innate.

      In questo senso la “famiglia moderna”, dove spesso la donna è in carriera e l’uomo “pensa alla casa” è quanto di più sbagliato ci sia dal punto di vista puramente biologico.
      E tutto ciò influenza quindi la nostra fisiologia.

      Ora… non c’è niente di male a passare del tempo a casa con i figli, ci mancherebbe altro. Tuttavia bisogna essere consapevoli del fatto che la società ci spinge a comportarci in modo profondamente “anti-maschile” e lo fa per motivi che secondo me sono “premeditati”. In particolare un uomo a basso testosterone (o per dirla in modo esagerato e brutale, e perdonami per quanto sto per dire, “senza palle”) è più succube nei confronti delle politiche che lo privano dei suoi diritti fondamentali.

      A parer mio è esattamente quello che sta avvenendo nelle società civilizzate. Mentre invece basta pensare alle lotte politiche e sociali del secolo scorso per capire che oggi siamo uomini completamente diversi da allora.

      Spero di aver risposto alla tua domanda!
      Ciao

  • Luigi ha detto:

    Trovo tutto più che esatto, questa società vuole distruggere tutto ciò che è maschile, invertendo , o cercando di invertire ciò che la natura ha da millenni cementificato nel nostro DNA, la diversificazione dei ruoli e delle attitudini tra Uomini e Donne è fondamentale, se non facciamo qualcosa assisteremo ad un graduale ma costante declino della figura Maschile e del suo testosterone, ma proprio della figura stessa maschile intesa come uomo.Purtroppo da tempo è stata deviata la mente a molte donne che non sognano più come massima aspirazione quella di avere figli e famiglia propria, ma di far carriera…o ancor peggio fare lavori che da secoli sono stati esclusivamente maschili..ma, si noti bene, solitamente le donne vengono messe ai vertici di un azienda o istituzione, proprio perchè se si tratta di svolgere lavori pesanti, pericolosi o comunque che necessitano di una delle caratteristiche maschili per antonomasia , come forza , fatica, velocità di reazione.. non sabbero adatte, per questo loro vengono messe a comandare questi uomini..In una società che vuole stravolgere tutto ciò noi dobbiamo far qualcosa affinchè il nostro livello ormonale torni ai livelli di una volta, riprendendoci inoltre i nostri giusti e naturali ruoli nella società.
    Ottimo articolo e continua così.

    • TestosteroneLibero ha detto:

      Ciao Luigi e grazie. Condivido tutto e aggiungo che ahimè questa è solo la punta dell’iceberg…
      Ci sono alcune tendenze, come quella della filosofia “gender” che sono solo ed esclusivamente un ABOMINIO volto ad annullare la differenza tra uomo e donna.
      In pratica il progetto è di insegnare ai bambini, nell’età delle scuole elementari, che si può scegliere se essere maschi o femmine in barba alla biologia.

      E’ una cosa così assurda che è difficile persino parlarne.
      Eppure è così e quel che è peggio è che criticare apertamente questa ideologia è pericoloso.
      Per approfondimenti guardare qui

  • salvatore marsala ha detto:

    Infatti. Come divevo in altro articolo, voler essere uomini oggi come oggi paradossalmente può costare le palle (nel senso che ti mettono in gabbia). Tutto ciò che Tiziano (uomo con le palle!) dice in questo blog e nei corsi è controcorrente. Spero che non vengano a intimidirti. Sei un eroe e un maestro per gli uomini che aspirano a essere più uomini (forse ho esagerato?)

  • Paolo Moroni ha detto:

    Leggo per la prima volta questo blog e concordo al 100%!
    Penso a molti casi descritti e li collego a persone che conosco.
    Finalmente qualcuno che ha il coraggio di scrivere, ciò che pensano in molti.

  • Luciano ha detto:

    Sono anch’io d’accordo con quello che si dice qui sul fatto che questa società sta castrando noi uomini. Ma la faccenda è ormai troppo complessa per sperare che possa cambiare. L’aumento della violenza contro le donne crea un senso di colpa negli uomini buoni e questo ritengo abbia un’ influenza nella produzione di testosterone. Comunque sono le donne stesse spesso a farti sentire più uomo o meno uomo. Ovviamente se sei attraente le donne ti si rapportano da femmine, e questo lusingandoti incrementa i tuoi livelli di ormoni, mentre se non piaci ti trattano da persona ed è facile capire quanto questo ti faccia male.

    • TestosteroneLibero ha detto:

      Ciao Luciano,
      si il problema sociale è complesso e su molti livelli.
      Mentre invece il fatto dell’apprezzamento femminile rischia di dar luogo ad equivoci.
      Non dobbiamo dipendere dall’apprezzamento femminile. Anzi proprio il contrario. E’ non cercandolo e mostrandoci quindi sicuri di noi che accresciamo l’interesse nei nostri confronti.

      Cmq è un argomento da approfondire con nuovi articoli

  • Lucio ha detto:

    Ciao Tiziano, mi fa piacere costatare che anche sul piano sociale, visto questo stupendo articolo e le interessanti discussioni del forum, siamo in sintonia! Evidentemente, questo lo dico per me, il mio cammino spirituale ormai, anche in un blog in cui si discute di muscoli e allenamento, mi spinge sempre nella direzione consolidata. Aggiungo, senza pretendere di apparire un “maestro di vita”, categoria usata dai fancazzisti per eccellenza, ma solo per suggerire la giusta motivazione ad opporsi a questa pseudo civiltà pidiota italiana ed al pensiero unico dei degenerati globalisti internazionali, che già 4 grandi uomini del passato come Dante, Voltaire, Ezra Pound e George Orwell ci avevano ammonito sul pericolo del sovvertimento di leggi naturali e sull’inganno perpetrato dai “nostri” dittatori millenari ( chi saranno mai? Beh, questo sta a voi scoprirlo…) che tramite la mistificazione della libertà, leggi democrazia ed il signoraggio economico, avrebbero ridotto l’uomo, ma non ci stanno riuscendo, al burattino senza fili della canzone di Bennato. È esatto affermare che individui annullati nei loro ruoli e nella loro sessualità naturale, con conseguente abbassamento dell’autostima e perdita progressiva della dignità e della consapevolezza del proprio sè, da certe Elite economiche, politiche e culturali peraltro molto abbienti e note, appartenenti a logge massoniche varie ed a circoli cabalistico-magici e pedopornografici, siano più facilmente manipolabili come consumatori e gestibili come cittadini, malgrado la montagna di schifezze e nefandezze a cui siano esposti quotidianamente, sia sotto il profilo lavorativo-economico, che medico-sanitario, alimentare etc. Anzi, mutuato dalla statistica sanitaria (sono un infermiere che non esercita più perchè fatto fuori per le sue battaglie contro la psichiatria e soprattutto gli psicofarmaci), si può affermare che maggiore è l’esposizione ai fattori di rischio della malattia, rappresentata nel nostro caso da tutta l’informazione main stream bugiarda e controllata in tutti i campi, maggiore sarà il rischio di ammalarsi, nel nostro caso di diventare appunto degli uomini senza palle o donne snaturate, dei lobotomizzati senza più talento ed autonomia ed alcun attaccamento ai valori che da millenni fanno della nostra gente il fiore all’occhiello del pianeta.
    ” Se mala cupidigia altro vi grida, uomini siate e non pecore matte, perchè di voi, tra voi, l’ebreo non rida!”

    • TestosteroneLibero ha detto:

      Bravo Lucio direi che ci troviamo perfettamente su quanto sta avvenenendo nella società 😉
      Piano piano cercherò di far capire sempre più quanto questo problema sia diffuso e quanto l’uomo debba riprendersi il ruolo che gli spetta. Non perchè siamo maschilisti. Ma perchè sono le stesse donne che ce lo chiedono,

  • Anonimo ha detto:

    o matti!!

  • Anonimo ha detto:

    “Perciò un uomo con i testicoli grossi avrà quasi sicuramente livelli maggiori di questi ormoni sessuali di un uomo con testicoli piccoli. Da cui una maggiore mascolinità, prestanza fisica e superiorità in praticamente tutti i campi.”

    “Alla luce di questi dati è ovvio che poi non esistano più “gli uomini di una volta”.”

    “Spesso si dice che la donna di un tempo fosse tenuta distante dai lavori di potere perché “inferiore”. In realtà alla donna di un tempo non fregava nulla delle posizioni di potere perché desiderava maggiormente dedicarsi alla cura della famiglia e della prole.”

    Beh a giudicare dall’accuratezza scientifica delle tue deduzioni, basate su luoghi comuni, proverbi e racconti del nonno, sono convinto che troverai numerosi adepti nel marciume del web italiano per compiacere il tuo fragile ego. E te lo dice uno con due coglioni così!

  • Ivan ha detto:

    L’anonimo che ha scritto a maggio 2018 non può essere che una donna ferita perché il problema è stato centrato in pieno, inoltre l’onere della prova spetta a chi ha dei dubbi. Se affermo che la mela è un frutto, non devo dimostrarlo a chi diffida.

  • Anonimo ha detto:

    Più che sulla dimensione dei testicoli, questo mi sembra seriamente un articolo del cazzo…

  • Anonimo ha detto:

    Ma che ca77o ho appena letto? Ahahah

  • Anonimo ha detto:

    Salve, una domanda : i testicoli grandi, espongono maggiormente a un rischio di cancro prostatico? grazie

  • >