Come migliorare le prestazioni sessuali: Guida COMPLETA

Come migliorare le prestazioni Sessuali: Guida Completa (+ 9 tecniche)

Sono moltissimi gli uomini che al giorno d’oggi vogliono capire come migliorare le loro prestazioni sessuali e che sono disposti a tutto per farlo.

La cosa non mi stupisce affatto. In questo sito ho parlato spesso di calo della virilità e non passa giorno che non riceva via email la testimonianza di qualche uomo che non riesce più a vivere serenamente il sesso…

Motivo per il quale posso dire di conoscere con una certa precisione quali sono le cause del calo nelle prestazioni sessuali maschili di cui molti uomini si lamentano.

Ed è proprio per questo che ho deciso di scrivere un DOPPIO ARTICOLO dove ti spiegherò tutto quello che devi sapere per aumentare le prestazioni sessuali maschili in modo naturale.

Quando avrai finito di leggere l’articolo in questa pagina potrai andare a leggere la seconda parte dove ti spiego come aumentare la potenza sessuale

PARTE 1: ECCO LE PRINCIPALI CAUSE DELLE PRESTAZIONI SESSUALI DELUDENTI

Se stai notando un calo nelle tue performance sessuali o se le tue prestazioni sono altalenanti è molto probabilmente perché ti trovi in una di queste situazioni:

Calo dovuto all’età

Non ci vuole certamente un genio per capire che le prestazioni sessuali dopo i 50 anni non possono certamente essere paragonabili a quelle di un ragazzino. E tantomeno se gli anni sono di più… 60, 65, 70 anni ed oltre sono fasi della vita nelle quali è abbastanza normale avere un calo delle performance sessuali…

Tra l'altro il Testosterone scende con l'età. Ed è noto il legame tra Testosterone ed erezione

Tuttavia se sei tra coloro che hanno passato la giovinezza da un pezzo non disperare. Esistono sessantenni e settantenni più che arzilli ancora dotati di un grande vigore sessuale e nel corso dell’articolo ti spiegherò come fanno a mantenerlo

Il problema semmai è l’opposto!! Nel mondo di oggi i problemi di prestanza sessuale cominciano già a 40 anni ed in molti casi anche prima. La mia posta elettronica è letteralmente piena di email di ragazzi dai 20 ai 30 anni che hanno grossi problemi tra le lenzuola.

Quindi l’età è sicuramente legata alla potenza sessuale ma non in modo così stretto ed importante come molti sarebbero portati a pensare…

Ansia da Prestazione Sessuale

L’ansia da prestazione sessuale è un grave problema dei nostri tempi che affligge gli uomini di tutte le età.

Consiste nel timore più o meno persistente di fallire nel raggiungere o mantenere l’erezione e di non essere così in grado di riuscire a soddisfare la partner, portando ad un crescendo di emozioni negative come il senso di colpa, la frustrazione e la vergogna per se stessi.

Il grosso problema è che l’ansia da prestazione sessuale si lega facilmente a tutte le altre disfunzione sessuali. Basta così una singola “cilecca” a letto o una prestazione sessuale non soddisfacente per scatenare un vero inferno di pensieri negativi che di fatto ostacolano ogni nuovo rapporto.

Fortunatamente esistono tecniche per superare l’ansia da prestazione sessuale… continua a leggere e scoprirai di più.

Stress e Stile di vita

Ovviamente uno stile di vita non salutare può essere grande causa di prestazioni sessuali scadenti. Non invento certo la ruota se dico che:

  • Essere grassi e senza muscoli…
  • Avere un livello basso di Testosterone…
  • Non fare sport…
  • Prendere medicine come antidepressivi o beta-bloccanti…
  • Bere alcool e fumare nicotina…
  • Praticare alcuni tipi di sport di lunga percorrenza come il ciclismo e la corsa…

…sono tutte situazioni che possono danneggiare le performance sessuali di un uomo. Del resto ce lo dicono i dottori e persino i telegiornali e le riviste.

Nel subbio cerca sempre di mantenere basso il Cortisolo, il nostro principale ormone dello Stress

Varie motivazioni

Infine c’è una casistica piuttosto ampia di uomini che hanno vissuto esperienze dolorose dalle quali non riescono a riemergere:

  • uomini che hanno divorziato o che hanno perso la donna amata;
  • uomini che hanno subito cocenti delusioni o umiliazioni;
  • uomini che non hanno mai avuto una donna e non sanno cosa fare per non deluderla…

…ed altre infinite casistiche che mi è capitato di vedere nelle innumerevoli storie che leggo tutti i giorni.

Molto spesso è difficile rialzarsi da queste situazioni. Lo so bene perché io stesso ho passato una vita molto dura e so quanto sia difficile “essere un uomo” nonostante le varie avversità della vita.

Comunque proprio questo è ciò che ci compete: fare sempre quanto di meglio possibile. Tirare fuori le palle ed affrontare la sfida a viso aperto. Da uomo.

PARTE 2: COME MIGLIORARE LE PRESTAZIONI SESSUALI MASCHILI

In questa seconda parte dell’articolo andiamo ad esaminare che cosa voglia dire avere prestazioni sessuali migliori. Seguimi… ho intenzione di “sezionare” un rapporto sessuale come farebbe uno scienziato durante un’esperimento.

Quali sono i parametri sui quali possiamo valutare una performance sessuale? Che cosa rende una prestazione sessuale ottimale e cosa invece ne rende un’altra scadente?

Se non conosciamo questi parametri non possiamo neanche capire cosa fare per migliorarli… concordi?

Che cosa si intende per prestazione sessuale?

Lo dico chiaramente: non mi piace affatto il termine prestazione sessuale…

Questo termine infatti ricorda una prova da superare, un esame da sostenere… una gara che bisogna vincere a tutti I costi. È un termine che già a sentirlo mette ansia... non credi?

Eppure è così che viene chiamata da moltissimi uomini. Ma che cosa è dunque una prestazione sessuale? Come si definisce?

Non è semplice capirlo perché ogni uomo attribuisce a questo termine un significato differente. Infatti quando un uomo cerca il “miglioramento delle prestazioni sessuali” in realtà si sta riferendo a:

  • Migliorare l’erezione
  • Durare più a lungo
  • Non eiaculare prima di un certo periodo
  • Essere più dominante
  • Ottenere certi favori sessuali dalla partner
  • Tutte queste cose insieme
  • Ecc…

Come vedi ci sono molti modi di vedere una performance sessuale. Perciò è bene fare chiarezza e prendere in prestito quelli che sono I termini utilizzati dalla scienza ufficiale: una prestazione sessuale altro non è che un rapporto sessuale. O meglio il modo in cui viviamo il rapport sessuale nelle varie fasi di cui è composto.

Perciò se vuoi migliorare le prestazioni sessuali dobbiamo prima capire come è fatto un rapporto sessuale.

Le 4 fasi di ogni rapporto sessuale

In biologia è noto come un rapport sessuale sia composto di 4 fasi:

  • Desiderio
  • Eccitazione
  • Orgasmo
  • Risoluzione

In ognuna di queste fasi è possibile trovare dei blocchi che possano impedirci di avere una performance sessuale soddisfacente. Allo stesso modo però è possibile migliorare le prestazioni sessuali migliorando ognuna di queste 4 fasi.

Fasi 1: Desiderio

Si tratta della prima fase, quella durante la quale un fremito di desiderio e passione ci avvolge fino a procurarci un intenso desiderio. Si tratta di un fenomeno prevalentemente mentale che induce il nostro corpo a prepararsi all’atto sessuale.

Il principale di questi cambiamenti avviene in entrambi i sessi e coincide con:

  • L’erezione del pene nell’uomo
  • La lubrificazione della vagina nella donna

Questa prima fase è una delle più “problematiche”. Sono diversi infatti gli ostacoli che possono sabotare la prestazione sessuale. I principali sono:

  • Il Calo della Libido Maschile: originate spesso da un basso livello di Testosterone o dauna insufficiente dinamicità della Dopamina, si riflette in una mancanza di “voglia di fare sesso”
  • L’ansia da Prestazione Sessuale: in questo caso la voglia c’è, ma la paura di fallire o di non essere all’altezza è così alta da far diminuire la voglia ed il desiderio. Infatti se abbiamo paura (di qualsiasi cosa) ben difficilmente riusciremo ad eccitarci

E' importante capire in questa fase come evitare il calo del desiderio maschile.

Lo senti il Desiderio?

Che cosa significa aumentare le prestazioni sessuali relativamente a questa fase?

Significa essere fortemente sicuri delle proprie capacità, senza alcun dubbio circa le proprie capacità amatorie; Significa avere il desiderio intenso di lasciarsi andare in un amplesso travolgente; Soprattutto significa volersi donare con entusiasmo alla partner per darle e ricevere piacere.

Sembra incredibile ma sono pochi gli uomini in grado di farlo…  

Fasi 2: Eccitazione

In questa seconda fase il corpo è in fase di eccitazione e gli organi sessuali sono nella “modalità adatta” al verificarsi del rapporto sessuale.

Probabilmente la penetrazione è appena avvenuta o è avvenuta da poco e comincia quel lento crescere dell’eccitazione che ci condurrà prima o poi all’orgasmo.


Anche qui ci sono 2 ostacoli…

  • Dal punto di vista mentale ci sono le stesse problematiche della fase 1. Ricorda che è sempre il cervello a comandare, perciò se perdiamo il desiderio o sorge una paura (come quella di perdere l’erezione), automaticamente il nostro corpo si adatterà, perdendo l’erezione.
  • Negli uomini che soffrono di disfunzione erettile non arriva abbastanza sangue al pene da mantenere l’erezione. Ciò è dovuto al decadimento dell’ossido nitrico, la sostanza che provoca l’erezione e che è carente negli uomini con problemi di natura vascolare.

È in questa fase che intervengono I farmaci per le prestazioni sessuali come il Viagra o il Cialis. Permettono al corpo di avere più Ossido Nitrico e quindi “mantengono su” l’erezione in modo artificiale.

Avere ottime prestazioni sessuali in questa fase significa avere un “apparato idraulico in perfette condizioni” e la piena sicurezza di poter arrivare alla fine del rapporto senza alcun problema.

Fase 3: Orgasmo

In questa terza fase, il corpo raggiunge il picco del piacere ed espelle il liquido seminale, portatore di vita e di riproduzione per la nostra specie. Se vogliamo, da un punto di vista puramente filosofico è questo il momento di massima prestazione sessuale maschile

Purtroppo però sono molti gli uomini che raggiungono l’orgasmo troppo presto e soffrono perciò di eiaculazione precoce. Non a caso sono richiestissime le informazioni su come migliorare la durata delle prestazioni sessuali.

Voglio essere chiaro e smentire molti falsi miti: l’uomo non deve per forza durare ore ed ore come si vede nei film porno. Quello che è veramente importante è avere tempi abbastanza lunghi da poter dare il meritato piacere alla propria donna.

Niente di più.

Anche perché se noi maschietti fossimo in grado di andare avanti a stantuffare per ore… l’unico risultato certo sarebbe che la nostra partner proverebbe un dolore intenso a causa dello sfregamento continuo… Quindi è si importante arrivare non troppo resto… ma nemmeno troppo tardi.

Fase 4: Risoluzione

L’ultima fase del rapporto è la risoluzione. Si tratta cioè dell’intervallo di tempo che passa dal momento dell’eiaculazione a quello in cui è possibile avere un nuovo rapporto.

Per l’uomo questo momento si chiama “periodo refrattario” e per alcuni uomini è un problema… Essi infatti desiderano aumentare il numero delle prestazioni sessuali che vorrebbero completare in una notte ma non ci riescono per vari motivi di natura ormonale e fisiologica.

​​​​Che cosa devi fare per iniziare

Chiaro adesso?

La prima cosa da fare per aumentare le prestazioni sessuali è capire in modo dettagliato in quale fase del rapporto sessuale hai bisogno di più "prestanza"...

  • Vuoi sentire un maggior desiderio e vuoi la capacità di eccitarti velocemente? Allora devi lavorare sulla fase 1
  • Sei bello carico durante i preliminari ma senti che "non dura" fino al tempo di arrivare all'orgasmo? Allora il tuo problema è nella fase 2 del Sesso
  • Concludi il rapporto con un orgasmo troppo precipitoso e non dai il tempo alla tua partner di godere della prestazione in modo adeguato? Devi capire come affrontare al meglio la fase 3
  • Non riesci a riprenderti dopo il tuo primo orgasmo? Concentrati sulla fase 4 del Sesso
  • Hai problemi in più di una fase? Cerca comunque di comprendere quali sono i momenti critici...

Vorrei che tu adesso facessi un'analisi interiore per capire dove è il problema.

Se lo farai avrai ottenuto una consapevolezza molto superiore alla stragrande maggioranza degli uomini, che vanno dal medico senza sapere minimamente quale è il loro problema e poi mi scrivono lamentandosi che il medico stesso gli ha dato la classica pillolina per le prestazioni sessuali...

Perciò ora chiudi gli occhi e ripensa ai tuoi rapporti. Se lo farai, se individuerai dove nasce il problema, potrai procedere con la seconda parte dell'articolo, dove ti darò consigli più pratici per ognuna delle fasi del Sesso.

Perciò quando sei pronto passa all'articolo su come aumentare la potenza sessuale

Lascia una risposta 0 commenti