Agosto 28

Masturbarsi aumenta il Testosterone o lo abbassa? Rivelata tutta la verità

Molte persone pensano che masturbarsi aumenta il testosterone ma questo non è necessariamente vero. Anzi la masturbazione non sembra avere alcun tipo di effetto di lungo termine sui livelli di testosterone.

Tuttavia la masturbazione può avere effetti di breve termine su questo ormone. E può influenzare anche altri fattori che riguardano il sesso come per esempio il desiderio sessuale. D’altra parte, la masturbazione non pone nessuna tipo di minaccia agli altri aspetti della salute fisica 1 persona.

In questo articolo ti parlerò dei possibili effetti a breve termine e a lungo termine della masturbazione sul testosterone. Vedremo anche il risultato dell’astinenza dalla masturbazione e dei suoi effetti sul testosterone ed il desiderio sessuale.

Masturbazione e Testosterone: effetti di breve e lungo termine

I ricercatori non hanno mai espresso un particolare interesse sugli effetti della masturbazione sui livelli di testosterone. Infatti è stato eseguito un numero di ricerche limitato e spesso dagli esiti contrastanti.

La ragione è che è difficile per gli scienziati del laboratorio ricreare un ambiente nel quale gli uomini tipicamente provino interesse a masturbarsi.

Per questo motivo in uno studio i ricercatori hanno utilizzato un sex club (FONTE) per valutare i cambiamenti nei livelli di testosterone in risposta al potenziale stimolo sessuale. È infatti necessaria una situazione reale che permetta agli uomini di rilassarsi in modo da non condizionare i risultati del test.

Nello studio i ricercatori hanno confrontato i livelli di testosterone salivari degli uomini che hanno poi avuto un rapporto sessuale completo (negli USA è possibile) in confronto a quello degli uomini che hanno solo osservato gli spettacoli erotici.

Mentre i livelli di testosterone sono aumentati in tutti gli uomini che hanno visitato il Sex Club, gli incrementi di Testosterone di entità maggiore sono stati rilevati negli uomini che hanno avuto rapporto completo.

Uno studio precedente del 1992 (FONTE) ha voluto indagare l’effetto dell’attività sessuale sui livelli di testosterone sia negli uomini che nelle donne. I ricercatori hanno misurato il livello di testosterone prima e dopo il rapporto, oltre al valore normale registrato nei giorni durante i quali non avveniva il rapporto.

I risultati sono stati i seguenti:

  • i livelli del testosterone erano al massimo dopo il rapporto sia negli uomini che nelle donne.
  • Il Testosterone era basso prima del rapporto e nei giorni dove non c’era incontro sessuale.

Questi risultati suggeriscono che l’attività sessuale influenzi il testosterone più di quanto il testosterone influenza la vita sessuale. Un ottimo motivo per fare sesso più spesso possibile dato che a quanto pare il sasso è uno dei modi migliori per aumentare il testosterone

Uno studio del 2007 (FONTE) condotto sui ratti da laboratorio ha mostrato che il numero di recettori degli estrogeni (ormoni femminili che si presenti in eccesso contrasta il testosterone) è più alto 24 ore dopo l’eiaculazione o la conclusione di un rapporto sessuale soddisfacente.

Uno studio analogo (FONTE) eseguito sempre sui ratti ha scoperto che il numero di recettori degli androgeni (tutti gli ormoni maschili come testosterone, DHT, androsterone eccetera), che permettono al corpo di utilizzare meglio il testosterone, è più basso nelle 24 ore successive all’eiaculazione o all’orgasmo.

Questi ultimi risultati sembrano mostrare in effetti come l’eiaculazione diminuisca il livello di testosterone o perlomeno il modo nel quale esso agisce all’interno del nostro corpo.

Se prendiamo in considerazione anche i risultati precedenti l’equazione sembra essere la seguente:

  • ricevere stimoli sessuali (vedere una donna attraente o immagini erotiche) aumenta il testosterone
  • far seguire allo stimolo un rapporto completo con una donna aumenta ulteriormente il testosterone
  • l’orgasmo e l’eiaculazione diminuiscono il testosterone o il modo in cui esso viene utilizzato dal nostro corpo

Di conseguenza la masturbazione avrebbe quindi l’effetto di aumentare leggermente il Testosterone durante l’atto e di abbassarlo dopo l’eiaculazione

La chimica del rapporto sessuale

Se ci pensi tutto questo è perfettamente normale.

Il Testosterone prepara il corpo al rapporto sessuale, lo anticipa mettendo in atto tutta una serie di cambiamenti chimici che portano i nostri genitali ad essere pronti per il rapporto.

Dopo il rapporto però il testosterone scende in modo che il corpo abbia il tempo di recuperare le energie. Tutto ciò è perfettamente coerente con l’analisi degli ormoni che vengono regolati dal cervello appena dopo la fine dell’orgasmo:

  • diminuisce la dopamina: l’ormone della conquista che è fondamentale durante il rapporto e che spinge l’uomo a desiderare maniera sempre più intensa la partner, fino a orgasmo proprio
  • aumenta la prolattina: l’ormone della rinuncia che in questo caso spinge l’uomo a spegnere il proprio entusiasmo in modo da dare corpo il tempo necessario per riposarsi e rigenerarsi (periodo refrattario)

Masturbarsi fa bene o male?

Dati questi risultati sembra che l’effetto della masturbazione sul Testosterone sia praticamente nullo:

  • prima aumenta
  • poi diminuisce
  • Il livello a lungo termine non cambia

Alla luce di questa conclusione rimane la domanda più importante: masturbarsi fa bene o male? Quando è che la masturbazione diventa eccessiva? Quante volte è possibile masturbarsi alla settimana? E che conseguenze ci possono essere?

Per capirlo dobbiamo capire quali sono gli effetti della masturbazione e le potenziali conseguenze di una masturbazione frequente.

È noto come la masturbazione abbia effetti benefici importanti:

  • dona piacere
  • diminuisce lo stress
  • migliora l’umore
  • permette di imparare di più se stessi e sul proprio corpo
  • produce un sonno più profondo e soddisfacente
  • migliora la vita sessuale

La masturbazione non ha effetti negativi sulla performance sessuale e non da problemi al corpo. Soprattutto non fa diventare ciechi come molte leggende metropolitane sembrano dimostrare da anni.

Quando la masturbazione fa male?

Ci sono due casi importanti tuttavia nei quali la masturbazione abbassa il Testosterone e, soprattutto se eccessiva e frequente, può avere conseguenze negative importanti.

CASO 1: Senso di colpa collegato alla masturbazione frequente

Il primo caso è quello in cui la masturbazione può avere effetti psicologici negativi. Alcuni uomini infatti provano senso di colpa quando si masturbano a causa delle pressioni sociali o interpersonali.

Questo è molto comune quando ci si trova in presenza di culture nelle quali la masturbazione è immorale o equivale ad esser miscredente.

Il senso di colpa, già da solo, diminuisce in maniera importante livello di testosterone.

Ma se associato con problemi di relazione con la partner, può portare a ansia e depressione. Ciò può a sua volta diminuire il livello di testosterone e provocare problemi di erezione o calo della libido maschile

Un altro caso in cui masturbarsi spesso fa male è quando la frequenza della masturbazione è maggiore dell’attività sessuale che si ha con la partner. Questo è spesso sinonimo di conflitti irrisolti che possono danneggiare la relazione e portare agli stessi problemi descritti sopra.

In questo caso il mio consiglio è di parlare apertamente con la partner in modo da chiarire più possibile ed eventualmente di portare la masturbazione all’interno del rapporto sessuale, dove può condurre a nuove forme di appagamento, libertà e coinvolgimento durante il sesso.

CASO 2: Masturbazione eccessiva legata al porno

Questo fenomeno è ormai estremamente frequente che può portare a notevoli problemi aggiuntivi rispetto a quelli già descritti. Infatti masturbarsi spesso facendo uso di porno è una delle principali cause di impotenza giovanile.

Questo è dovuto a diversi motivi simultanei:

  • errata interpretazione di che cosa sia veramente il sesso (che è ben più dell’atto meccanico mostrato nei video)
  • convinzione di dover essere superdotati per poter soddisfare la partner
  • convinzione di dover durare ore
  • convinzione di dover essere infallibili

Oltre a tutti questi convincimenti di natura psicologica c’è un profondo meccanismo neurologico che può provocare effetti collaterali della masturbazione molto gravi per la tenuta dell’erezione.

Guardare molti video porno moderni, pieni di donne bellissime e molto disponibili, è una vera e propria overdose per il cervello.

Si tratta di una anomalia di tipo epocale totalmente sottovalutata dagli uomini e dai risvolti ancora sconosciuti: infatti si stima che sia possibile vedere più belle donne nude in cinque minuti di “zapping sul web” di quanto potesse accadere durante l’intera vita 100 anni fa.

Il nostro cervello non è assolutamente abituato a questo e reagisce producendo enormi dosi di dopamina (ormone del piacere coinvolto anche nell’utilizzo di droghe) che presto creano assuefazione e la necessità di ricorrere a video sempre più spinti, estremi e coinvolgenti.

Questo provoca due gravi conseguenze:

  • dipendenza da porno
  • incapacità di eccitarsi davanti ad una donna reale (che come tale anche i suoi difetti)

Effetti dell’astinenza dalla masturbazione

Sorprendentemente ci sono ricerche tese a comprendere l’effetto dell’astinenza dalla masturbazione sulla produzione di testosterone.

Uno studio del 2003 (FONTE) ha misurato livelli di testosterone in un gruppo di uomini dopo diversi periodi di astinenza dalla eiaculazione, trovando i seguenti risutati:

  • variazioni minime del livello di testosterone tra 2 e 5 giorni di astinenza
  • nel livello di testosterone dopo 7 giorni di astinenza dalla masturbazione

Non è stato possibile capire il perché di questo particolare risultato.

Un altro studio ha misurato il livello di testosterone durante l’orgasmo indotto dalla masturbazione sia prima che tre settimane dopo un periodo di astinenza. I dati hanno rivelato che il livello di testosterone era più alto dopo il periodo di astinenza di tre settimane (FONTE)

Conclusione

La masturbazione fa bene e non ha effetti negativi sul livello di testosterone nè sulla salute generale.

La ricerca scientifica non è abbastanza esaustiva sulla relazione tra masturbazione e testosterone da dare risposte significative. Quello che si vede è che la masturbazione può portare ad un incremento nel breve termine e che allo stesso tempo quell’incremento può essere ottenuto attraverso l’astinenza.

Risultati contrastanti e per ora non singificativi.

Quello che è certo è che ci sono casi in cui la masturbazione fa male: quando è legata ad un eccesso di di colpa oppure quando è guidata da un eccesso di porno moderni.

Scrivi nei momenti più in basso cosa pensi in questo articolo e dimmi se ti è stato utile oppure no.


Tags


You may also like

Come aumentare la libido maschile in 9 insoliti passi – Parte 2

Calo del desiderio maschile: cause e rimedi naturali – Parte 1

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

    1. Ciao, vorrei poterti dire che la masturbazione è una scappatoia per me, per motivi di molti anni di matrimonio in astinenza, ed essendo una persona credente, poche volte ho dovuto tradire la fiducia di mia moglie,essendo malata da molti anni, le ho provate di tutte, essendo pensionato ora a 71 anni credendo che ormai non avessi più lo stimolo sessuale per me poteva essere una salvezza, ma pur troppo avventurandomi ad un cambiamento di alimentazione, la cosa si è presentata in aumento, e visto che dormiamo in letti separati, la sera prima di prendere sono iniziano i soliti pensieri con la masturbazione e se fosse per me lo farei tutte le sere, ma sto immischiando il sacro con il profano, il mio spirito mi suggerisce di pregare, mentre in vece il mio corpo e pronto per la masturbazione. Ora ti vorrei chiedere è mai possibile che a questa età stò diventando come ai tempi di quand’ero ragazzo? Ti ringrazio per una tua eventuale risposta.

      1. Signor Lello, la tentazione non lo abbandonerà fino all’ultimo istante della sua vita.
        E tentazioni non esistono solo sulla sessualità: i comandamenti sono10.
        Proprio perché siamo creature inficiate dal peccato originale non sempre riusciamo a vincere la tentazione, ciò nonostante dobbiamo impegnarci con l’aiuto di Dio a cercare di non cadere nel peccato.
        Si ricordi che chi fa il peccato diventa schiavo del peccato, ovvero più lo fa più lo farebbe.
        Lei 71 anni immagino pensionato se può vada tutti i giorni a Messa e si comunichi e durante la tentazione preghi.
        Il proponimento dovrebbe essere di non cadere più ad ogni modo una cosa è cadere combattendo ed un altra è compiacere subito il vizio e non opporre alcuna resistenza.
        Inoltre nessuno sa quando dovrà presentarsi al Tribunale di Cristo, quindi è furbo e prudente essere sempre pronti e viglilanti.
        Se per disgrazia cade chieda immediatamente perdono a Dio, comunque si ricordi:
        “ Che giova ad un uomo guadagnare il mondo intero se perde la propria anima?”

        “Chi vuole venire dietro a me rinneghi se stesso, prenda la sua croce e mi segua”

        “Cristo ci ha creati per essere liberi.Non lasciatevi imporre il giogo di nessuna schiavitu “.

        Signor Lello vuole essere un uomo libero o un incatenato e trascinato dal nemico anche dove lei non vuole?

        Vizio e peccato sono schiavitu.
        Seguire Cristo impone una lotta ma rende liberi

        1. Albert, abbiamo affrontato più volte discorsi come questo e sai che non la vediamo allo stesso modo.
          Va bene la Fede, la Religione ed i Valori che giacciono nel profondo di ogni uomo.

          Ma come ho detto anche a te più volte, l’uomo è un animale e come tale ha bisogno che DEVONO Essere soddisfatti.

          Altrimenti, li si, nascono le turpe.

          Prova ne sono proprio le nefandezze che avvengono in seno alla Chiesa.

          Sono sempre stato rispettoso delle tue opinioni.

          Ma bisogna anche dare a Cesare ciò che è di Cesare.

  1. Nell’uomo adulto è conseguenza di un vizio.
    Inoltre non siamo animali, abbiamo una coscienza.
    Masturbarsi ti abitua a prendere gratuitamente il piacere quando vuoi, e rischi di abusarne.
    Diversamente dall’astinenza che ti fa forte e ti abitua all’autodominio,infatti ti aumenta il testosterone.
    Da cattolico ho il dovere di ricordare che il sesso è benedetto da Dio solo nel sacro vincolo del matrimonio ed anche qui con apertura alla vita e senza fare scelleratazze nell’atto sessuale.
    La masturbazione oltre ad essere un vizio è peccato grave( per lo meno come materia)è quindi naturale che uno dopo si senta in colpa, peccato grave che allontana da Dio e che può portare alla dannazione eterna come tutte le for

  2. come tutte le forme di sessualità fuori dal Sacro Vincolo Matrimoniale o le scelleratezze all’interno dello stesso.
    Sono ben consapevole che questo scritto farà ridere taluni.
    Alcuni rideranno forse in buona fede,altri rideranno meno quando bruceranno nel fuoco eterno.
    Mio dovere, pur essendo io stesso un indegno è testimoniare coraggiosamente tutto ciò andando oltre il rispetto umano.

      1. un acuto consiglio gratuito: lo testimoni con piu moderazione e soprattutto non a sproposito con persone non interessate all argomento (non nominare il nome ….invano) P.s. le offro una chicca Nazareth non e’ mai esistita, il nuovo testamento e’ tutta una metafora presa da precedenti religioni e’ sempre la solita storia del culto e della venerazione del Sole. I vangeli sono comunque scritti mirabili con bei messaggi rivolti a chi ne ha bisogno, persone di alto livello umano(parimenti a quelle che le hanno scritte, me compreso) arrivano alle stesse considerazioni senza aver mai letto Sacre scritture, quindi e’ indubbio che al Popolo sia servita e abbia avuto una funzione educativa, ma essendo i tempi cambiati come si sarà accorto anche la Chiesa si evolve e si corregge come e’ giusto che sia, poi essendo fatta da uomini ci sarà sempre chi sbaglia ed interpreta male o che fa anche di peggio

  3. Certo che se uno ha le convinzioni di Albert e’ bene che non ne faccia pratica, perche sicuramente ne avrà dolo
    comunque Tiziano apprezzo tuo impegno e tue news, ma bisogna anche aggiungere che piu spesso a praticarla sono i single
    e io da buon Counselor la consiglio sempre perche l astinenza fa male, va sottolineato che all apparato riproduttore prostata compresa l eiaculazione e’ necessaria perc he se non avviene i problemi aumentano sotto diversi punti di vista, compreso il fatto che i recettori scemano e l invecchiamento dell apparato subisce un’ accellerazione.
    chiudo informando che piu si va avanti con gli anni minori poi saranno le possibilità di riavere una vita sessuale soddisfacente
    perche il testosterone decresce sempre piu e spesso questi recettori diminuiscono e si spengono.
    percio w tutto cio’ che tiene alto il testosterone, il desiderio e l eiaculazione nei singles!!!
    p.s. consiglio ad Albert di approfondire il discorso Religione perche una volta svelata la grande truffa poi capirebbe tante cose

    1. Aldilà del discorso “religione” che nel bene o nel male va rispettato, sostanzialmente concordo con te.
      L’articolo aveva l’obiettivo di fare chiarezza su un tema controverso.

      Lungi da me dire che la masturbazione fa male.

      Io stesso ne faccio uso (con moderazione)

  4. L’astinenza fa male agli uomini di oggi viziosi e privi di dominio di se e fede coraggiosa.
    Non ho altro da aggiungere, volete veramente costruire un mondo senza Dio peccando allegramente?
    È affare vostro, sperimenterete già un piccolo inferno in questa vita e sperate solo che qualcuno preghi o si sacrifichi per voi per evitarvi la dannazione eterna.
    Inoltre Signor Mirco se la studi bene lei la dottrina che o non la conosce o se la rigira a suo comodo.
    Ed i vari coach che parlano come lei non parlano per conto di Cristo, e non esiste una zona grigia chi non sta con Cristo sta col nemico.
    La Chiesa è guidata dallo Spirito Santo che la guida e la conduce, ovviamente su questa terra è fatta uomini e quindi peccatori ma rivela ciò che è legge di Dio.

    1. sig Albert da professionista leggendo quel che scrive…mi astengo dal replicare, anzi mi rivolgo a tutti gli altri, chi parla di religione(qualsiasi) con qst aggressività verbale..e’ bene lasciarla perdere perche puo scadere da un momento all altro in violenza incontrollata, e’ integralismo e l integralismo e’ una sorta di stampella emotiva fondamentale per il soggetto, provare a toglierla significa provocare danni seri. Ho invitato Albert ad approfondire la storia delle religioni/truffa ma con esito zerale, e’ molto difficile togliere una stampella senza prima aver messo i semi per sostituirla e il compito e’ lungo e’ un percorso che non si puo portare avanti in un blog soprattutto quando riguarda la Sessualità e non la Fede.
      p.s. un Prete puo sapere di Sesso quanto una meretrice di Motori

      1. Signor Mirco la fede non è una stampella emotiva.
        Un ateo che parla di religione è come una prostituta che parla di motori.
        Io non sono un prete, ho un passato di uomo lontano e peccatore e parlo con cognizione di causa.
        E poiché la fede non è una mia stampella emotiva ma credo perché pur indegno ho ricevuto questo dono, da uomo di Cristo pur non essendo sacerdote ho il DOVERE di coraggiosa testimonianza.

        1. Mi spiace si sbaglia perchè e’ proprio una stampella, io parlo di religione proprio perche l ho studiata a fondo come ho studiato e ricercato “tanto”sulla Mente Umana e chi ha studiato le Religioni non puo essere Credente di nessuna delle varie Religioni, altrimenti sarebbe una contraddizione in termini.
          P:S: paragonare un ricercatore Ateo a un qualsiasi Ateo che non ha mai aperto un libro e’ come paragonare Cicciolina a una 14enne che ha fatto il suo 1 pompino, scusi il paragone ma e’ grandiosamente inerente!!

  5. Inoltre ogni uomo sano nel sonno ha da 7 a 11 erezioni sufficienti a mantenere in salute i cavernosi.
    E se non eiaculi col sesso il seme lo espelli o con l’urina o nel sonno molto spesso con sogni erotici e tutto ciò è sufficiente a mantenere la funzione.
    Chi nega ciò parla a suo profitto in assoluta mala fede e profonda disonestà.
    Poi per il resto se da adulti non vi vergognate a masturbarvi come 15enni complessati e bitorzoluti o come uomini minorati e senza alcun timore di Dio è affare vostro.

  6. Vari studi avevano dimostrato come la visione pre-workout di immagini pornografiche sia in grado di aumentare le concentrazioni di testosterone.

    Articolo:
    https://www.my-personaltrainer.it/Foto/Squat/Squat_Testosterone_Video_erotici.html

    Articolo dello studio originale:
    https://www.sciencedirect.com/science/article/pii/S0018506X11002170

    Io personalmente allenandomi prevalentemente a casa prima della mia sessione, di pesi o corpo libero, per la forza mi visiono un video porno di qualche minuto (durata 4 – 10 min.) e devo dire che ho notato benefici.

    Cordiali saluti
    TSLB Dott. Francesco DA (U.O. Med. Trasf. ASL-PE)

    1. Grazie per la precisazione Francesco

      Dubito che questo possa avere benefici sul lungo periodo perchè in teoria la produzione sul lungo termine è neutra.
      Però non escludo che a breve (come detto anche nell’articolo) ci siano delle variazioni interessanti

  7. Aecamide
    La Chiesa pellegrina sulla terra è fatta da uomini e purtroppo gli uomini a volte sbagliano.
    Avranno la loro giusta condanna.
    Lei NON si PERMETTA di dirmi che ho il cervello minuscolo NON ne ha ne diritto ne cognizione, e quindi NON FIATI su ciò che non ha cognizione.
    E non ha alcun diritto di sentenziare sue idee arbitrarie e sbagliate sul mio credo, che testimonio col coraggio di di un uomo veramente degno e di un cristiano andando controcorrente ma con forza e coraggio.
    Posso accettare critiche, ma educate e costruttive, qui mi avete aggredito ed io ho tutto il diritto di difendermi con le UNGHIE e coi DENTI.

    1. Ciao Albert,

      come sai rispetto sempre le tue posizioni e ammiro la tua dedizione.
      Però in questo momento ho un serio problema a capire tutte le diramazioni della discussione…

      Tranquillo che ogni insulto o ogni critica fuori dai toni sarà cancellata, nel momento in cui riuscirò ad individuarla

      1. Ciao Tiziano grazie della solidarietà.
        Piuttosto non vedo più il mio ultimo commento ove consigliavo al signor Francesco di aumentare le sue scariche di testosterone ascoltando le canzoni dei Paracadutisti piuttosto che guardare pornografie.

  8. Tiziano Leoni, la risposta che mi ha dato Lupo è villana ed incivile.
    La newsletter è tua, da parte mia ti chiedo il ban di Lupo.
    In ogni caso al di là di convinzioni personali più che legittime, ciascuno dovrebbe esprimere il proprio pensiero senza offendere nessuno.
    Io ho detto ciò in cui credo e che ho il dovere di testimoniare senza offendere nessuno.
    Differenti sono state le risposte di taluno.
    Ti invito a prenderne atto ed a comportarti di conseguenza se credi.

  9. Signor Mirco, mio dovere è testimoniare, non ho alcuna pretesa di convertire nessuno.
    Quanto ha chi da scandalo meglio sarebbe per lui mettersi una macina e buttarsi nel mare, ovvero:
    Il suicida meriterebbe l’inferno.
    E chi da scandalo( preti pedofili etc) meritano un inferno peggiore .
    Sul discorso religione a parole non si finisce più.
    Io ho gettato il Seme la Parola il resto lo farà Dio se vorrà e quando vorrà.

  10. Gentilissimo Albert non era assolutamente mia intenzione offenderLa, dato che l’argomento trattato era la masturbazione e visto che leggendo i suoi post mi sembrava un po’ teso il mio voleva solo essere un consiglio, era solo un modo di dire per aiutarla a rilassarsi un po’. Mi dispiace che l’abbia presa male ma forse non si è reso conto che su quest’argomento è entrato a “gambatesa” con ben 14 post che poco hanno a che vedere con le spiegazioni mediche di Tiziano Leoni, in questo blog si trattano argomenti scientifici, per quelli religiosi ci vediamo la domenica in chiesa….

  11. Signor Mirco: io credo perché pur indegni ho ricevuto il dono della fede.
    Lei avrà studiato tutte le religioni che vuole, ma questo dono almeno fino ad oggi nonostante la sua cultura e prosopopea.
    Inoltre uno studioso colto usa il termine coito orale e no il plebeo e volgare pompino.
    Io credo ed ho voce in capitolo che lei non ha almeno fino ad oggi proprio perché non ha fede,e molto probabilmente non ha un rapporto con Dio, coi Sacramenti e quindi lei sarà colto quanto vuole ma sotto questo aspetto è CIECO nella tenebra più fitta.

  12. Correggo signor Mirco
    Volevo scrivere che lei nonostante la sua cultura e prosopopea il dono della fede fino ad oggi non lo ha avuto.
    Ma stia attento: sono numerose le conversioni alla San Paolo.
    E ci è pure chi avendo trovato la Luce la ha rifiutata ed in quel caso il castigo finale sarà veramente grande.

  13. Il commento con scritto anonimo sopra lo ho scritto io Albert che non mi nascondo non sono vile affermando qui con orgoglio che oltre ad essere cattolico sono figlio di un ufficiale di artiglieria e con tale sangue non nascondo il mio nome e mi lascio intimorire ne mi calo le brache davanti a nessuno abbia pure tutte le lauree di questo mondo

  14. Tiziano è pieno di uomini sposati che si masturbano o incornano le mogli con donne o con prostituite o peggio con uomini.
    Non si può quindi attribuire solo alla castità le scelleratezze di certi preti, che sono una minoranza ma che insudiciano l’immagine di tutti i religiosi e sacerdoti.
    Il male fa scalpore il bene è silente: ti assicuro esistono preti degni e santi.
    Fatto è anche che nei seminari dovrebbero fare una rigorosa selezione, perché è facilmente intuibile che la castità oltre all’aiu della Grazia richiede veramente un grande equilibrio.
    Ed inoltre la Chie

  15. Ed inoltre la Chiesa dovrebbe essere IMPIETOSA verso chi sgarra.
    Comunque Tiziano Gesù lo ha detto :

    Guai a chi da scandalo
    Meglio per lui mettersi una macina al collo e gettarsi nel mare.

    Si muore di cancro.
    Si può impazzire di dolore.
    Nessuno è morto o impazzito perché casto.
    Certamente i bisogni ci sono è nella natura, ma Dio da tutti i mezzi necessari a seguire la Sua Legge a chi veramente vuole seguirlo.
    Certamente poteann

  16. Certamente nel cammino di fede l’uomo può cadere, perché non è un Dio, ma a suon di cadute e rialzate Dio alla fine premia gli sforzi e da la grazia e la forza di essere retti.
    Chi ha moglie in Cristo con apertura alla vita è chiamato ad unirsi con la moglie ovviamente secondo la natura e nel loro accoppiamento Dio è con loro e li benedice.
    I non sposati e le nubili sono chiamati alla castità.
    Ed anche in questo mondo iniquo ci è chi lo fa, anche se purtroppo pochi hanno il coraggio di testimoniare.

  17. Signor Mirco chi sta in piedi grazie ad una stampella emotiva, vedendo irrisa la sua stampella è molto probabile si astenga da testimoniarla.
    Ma dopo 2000 anni ci è sempre chi testimonia Cristo sapendo di essere molte volte come un agnello in mezzo ai lupi e tutto semplicemente perché Cristo VIVE Cristo è per sempre, Cristo è il Signore ed anche qui sulla terra ha il suo esercito di discepoli che a volte silente a volte con impeto MA LAVORA.
    Sembra a volte che l’iniquita’ abbia il sopravvento , si Cristo ha ed ha avuto pure i suoi martiri anche se ovviamente non tutti sono chiamati al martirio, ma Dio ha poi sempre avuto l’ultima parola.
    Le porte dell’inferi non prevarranno.

    1. Signor Albert, sinceramente le sue tesi sono alquanto “fuori luogo” considerando l’articolo qui esposto. Le ricordo che è da millenni che esistono i non credenti e l’articolo in questione non era assolutamente focalizzato sul rapporto con la religione. Dunque, l’ostentazione così veemente della sua fede personale mi sembra un po’ eccessiva, nonché poco pertinente all’articolo ed anche incessante. Se ha delle idee, bene, le tenga per se. Non tutti riescono a capire la fede e non penso che le sue ammonizioni saranno di aiuto. Dunque è inutile essere così insistenti e generare inutili liti. Parlo da credente come lei.

      1. Ciao adbs,
        apprezzo il tono del tuo intervento e per certi versi sono concorde. Tuttavia è giusto che ognuno possa esprimere le proprie opinioni. Anche (e forse soprattutto) quando si trova in minoranza.
        Albert ha idee molto radicali, sulle quali si può essere in totale disaccordo. Ma non si può negare che le difenda come un vero uomo

        1. Tiziano apprezzo molto il fatto che te pur non condividendo il mio credo
          che affermi che ciascuno ha il diritto di dire ciò che crede e come la pensa.
          E ti ringrazio delle parole di stima e solidarietà che hai espresso nei miei confronti.

      2. Signor ADBS non ho ostentato assolutamente niente.
        Ho semplicemente detto ciò che per un credente è doveroso dire.
        Una testimonianza di fede seppur doverosa non obbliga nessuno,come dire chiaramente che fumare e’uno stupido e pericoloso vizio non obbliga i fumatori a smettere di fumare.
        Però qualunque credente non può esimersi dal farla,anche se gli ridono in faccia o lo mettono in croce: la stessa cosa è successa 2000 anni fa a Nostro Signore.
        Ostentare è cosa ben diversa:
        qui io mi sono dovuto battere con le unghia e coi denti per dire ciò che è doveroso,perché se vedi il tuo prossimo che sta per precipitare in un burrone è doveroso da parte di chiunque cercare di non farlo cadere ed inoltre Gesù Cristo lo ha detto chiaramente:” Se vi vergognerete di Me davanti agli uomini, io mi vergognerò di voi davanti al Padre Mio”.
        E questo signor ADBS se è credente come dice mi è doveroso ricordarlo anche a lei.

  18. La masturbazione mi sembra da adolescenti ed e’ per quello che non la pratico e sento un senso di colp[a minimo al pensiero di praticarla, perche’ ho una partner ed e’ lei che al massimo, penetrazione o no, mi da’ piacere, come io ne do a lei.
    Sono arrivato a questo dopo anni ndi porno, non intenso al livello di malattia, ma abbastanza per aver forse influenzato le mie opinioni mdi nragazzo e giovane uomo sull’argomento sesso. Il superamento e’ arrivato naturalmente quando mi sono accorto che era milioni di volte mpiu’ piacevole e bello fare l’amore e con la propria partner in particolare, che masturbarsi.
    Dunque applico il metodo dell’astinenza se entrambi non siamo “in forma” per il sesso perche’ me la fa desiderare di piu’, la mia partner intendo.
    Saluto tutti,
    Mauro

  19. Vengo a leggere di testosterone. E trovo una discussione da catechesi desueta e portata avanti in modo malato. Sì, malato, visto che discutere sulla dannazione “nelle fiamme dell’inferno” nell’Italia del 2020 mi pare un delirio psichiatrico che farebbe ridere se prima non facesse di più piangere. Ho letto del Leoni che banna post reputati offensivi: bene. Io trovo offensivo che qui la gente, ed ora io nella fattispecie, venga qui a leggere di ormoni, apra interessato un articolo che parla di come la masturbazione ne determini le modificazioni… e si trovi a leggere queste -omissis- che mi catapultano in un passato da film in bianco e nero.

    Se parliamo di rispetto: parliamo di rispetto: qui si discute (nella laicità) di virilità, vigore e biochimica o delle credenze di qualcuno? Se è la prima la risposta corretta, si parli di questo e si accompagnino gentilmente alla porta i terroristi del proselitismo. E trovo sconvolgente che sia dovuto arrivare io, solo ora, a dirlo. Davvero ridicolo nel 2020.

    1. Ciao Giacomo, comoprendo perfettamente il tuo punto di vista e lo rispetto. Come quello di altri utenti che professano, a volte in modo eccessiaemnte “”colorato” le loro tesi.
      Nonostante io sia assolutamente a favore della scienza, intendo far si che tu si possano esprimere liberamente. Anche perchè a volte fa bene sentire campane diverse dalle nostre e credo fermamente che la spiritualità sia un pò troppo bistrattata in virtù della “Dea Ragione”.

      E poi comunque i commenti sono liberi ed aperti a tutti

  20. Ciao Tiziano, volevo chiederti se masturbarsi qualche ora prima di un rapporto (per scaricare l’eventuale tensione) è consigliato oppure no.
    Potrebbe esserci un abbassamento della libido?
    Grazie.

    1. Si tratta di una cosa molto soggettiva.
      Dipende in particolare da quanto sei eccitato all’idea di vederla.

      Una cosa che ho trovato utile è osservare immagini provocanti, oppure usare fantasie molto hot, ma senza arrivare all’eiaculazione

  21. Frase non interpretabile in questo articolo manca qualche cosa

    nel livello di testosterone dopo 7 giorni di astinenza dalla masturbazione

    Posizione
    Uno studio del 2003 (FONTE) ha misurato livelli di testosterone in un gruppo di uomini dopo diversi periodi di astinenza dalla eiaculazione, trovando i seguenti risutati:

    variazioni minime del livello di testosterone tra 2 e 5 giorni di astinenza
    nel livello di testosterone dopo 7 giorni di astinenza dalla masturbazione

  22. Ciao Tiziano, ottimo articolo, volevo chiederti: se la visione dei video pornografici altera la dopamina e quindi risulta dannosa, qual è il modo corretto di masturbarsi con internet?

{"email":"Email address invalid","url":"Website address invalid","required":"Required field missing"}

Subscribe to our newsletter now!